LA SOFFERENZA DEGLI ORGANI PER LA MANCANZA DI AFFETTI

Il metabolismo del Fegato soffre per la mancanza di lavoro. Le   Vie Biliari  per la mancanza di rispetto. La  Cistifellea  per l’aggressività trattenuta. La rabbia, se esternata rimane rabbia, trattenuta diventa ira. Il risultato sarà l’invidia. Questa porta ad abbuffarsi, cioè a mangiare male. (Energia  forza carente)

La Tiroide soffre a causa della mancanza di amicizia. Il  Cuore  per mancanza di confidenza con sé stessi. L’Intestino Tenue  se si parla o si tace quando lo vogliono gli altri. La gioia esternata rimane gioia, trattenuta diventa amarezza. Il risultato saranno le bugie. Queste portano ad ubriacarsi: di alcool e di parole. (Energia nervosa carente)

Il pancreas soffre per la mancanza di famiglia. La milza per la paura di fare domande. Lo  Stomaco  per il non saper chiedere. La riflessione usata resta riflessione, trattenuta diventa preoccupazione. Il risultato sarà il dubbio. Questo porta a nutrirsi di elementi lenitivi per sostituire la mamma vera. (energia mentale carente)

L’ apparato genitale soffre per la sessualità frustrante. I  Polmoni  per un padre che parla sempre di sesso. Il  Grosso Intestino  per una madre troppo appariscente. La tristezza è vissuta da soli. Il risultato è malinconia, angoscia. Questo porterà a fumare nella ricerca di respirare. (energia sessuale carente)

Le surreni soffrono per mancanza di sicurezza in sé stessi. Reni  per un padre che pretende sempre di aver ragione. La  Vescica  per un padre inesistente. La paura se vissuta resta paura, se trattenuta diventa rischio e svogliatezza. Porterà a giocare d’azzardo per dimostrare sicurezza. (energia di ricarica carente).

Comments are closed.